Gattai, Minoli, Partners nella cartolarizzazione sintetica di Banco BPM realizzata con l’ausilio del Fondo Europeo di Garanzia

Lo Studio ha assistito Banco BPM S.p.A. nella cartolarizzazione sintetica realizzata con l’ausilio del Fondo Europeo di Garanzia, ed in particolare nell’accordo con il Gruppo BEI – costituito dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e dal Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) – finalizzato alla concessione di oltre € 950 milioni di nuovi finanziamenti alle PMI italiane nei prossimi 2 anni.

Ai sensi dell’accordo, il FEI rilascerà una garanzia di € 90 milioni a favore di Banco BPM S.p.A. a copertura di una tranche junior di una cartolarizzazione sintetica avente come sottostante un portafoglio di prestiti da 1,5 miliardi; la BEI rilascerà una controgaranzia (back-to-back) di pari ammontare.
L’operazione è tra le primissime ad essere sostenute dal contributo del Fondo Europeo di Garanzia, parte del pacchetto di misure da € 540 miliardi dell’Unione europea per affrontare le difficoltà economiche e i rallentamenti produttivi causati dalla pandemia del coronavirus.

Banco BPM è stato assistito da un team composto dalle socie Emanuela Campari Bernacchi e Valentina Lattanzi e dall’associate Mattia Valdinoci.