Capital For Progress 1 si quota sull’AIM di Borsa Italiana, il mercato dedicato alle piccole e medie imprese ad elevato potenziale di crescita

La società di investimento ha ottenuto in data odierna il provvedimento di ammissione da parte di Borsa Italiana. La quotazione riguarderà azioni ordinarie per un controvalore pari ad Euro 51,1 milioni con abbinati warrant gratuiti in rapporto di n. 2 warrant ogni n. 10 azioni ordinarie sottoscritte.

Capital For Progress 1 è una special purpose acquisition company (SPAC) ed ha per oggetto sociale la ricerca e la selezione di potenziali acquisizioni di partecipazioni in altre imprese e di altre forme di potenziale aggregazione della società stessa con altre imprese attraverso, per esempio, la fusione con l’impresa selezionata, l’acquisizione di partecipazioni e operazioni di conferimento.

Capital For Progress 1 è assistita dallo studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners con un team composto dai partner Nicola Brunetti ed Emanuela Ciaffi e dagli associate Michele Ventura e Diletta Camicia.

Lo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners assiste Banca IMI (Nomad, Global Coordinator e Joint Boookrunner dell’operazione) e Banca Akros (Joint Boookrunner) con un team composto dal partner Fabio Ilacqua, dalla senior associate Mariasole Conticelli e dall’associate Dario Acerra.